santisidoroalto

Modalità di ricovero
I pazienti possono essere ricoverati in regime di ricovero ordinario a carico del S.S.R. o del S.S.N. su proposta di un medico della U.O. presso la quale è previsto il ricovero; su proposta redatta sull’apposito ricettario del S.S.R. o del S.S.N., da parte del medico di famiglia o del medico di una struttura pubblica, previa visita di accettazione da parte di un medico della U.O. presso la quale è previsto il ricovero.

I pazienti possono essere ricoverati in regime di ricovero con onere di degenza a carico del paziente su proposta di un medico della U.O. presso la quale è previsto il ricovero; su proposta redatta sull’apposito ricettario del S.S.R. o del S.S.N., da parte del medico di famiglia o del medico di una struttura pubblica, previa visita di accettazione da parte di una medico della U.O. presso la quale è previsto il ricovero.

Liste d’attesa
Qualora il ricovero non fosse possibile per motivi logistico-organizzativi della struttura (temporanea indisponibilità di professionalità o di strumentazione o di apparecchiature, mancanza di posti letto ecc.), il paziente sarà posto in lista d’attesa per il ricovero, le liste d’attesa sono tenute a cura del responsabile dell’U.O. secondo le procedure disposte dalla direzione sanitaria della struttura, basate sull’ordine cronologico e su criteri di priorità clinica.

Documenti necessari per il ricovero

  • Richiesta del medico di famiglia o di una struttura pubblica su apposito ricettario del S.S.N. e del S.S.R.
  • Documento d’identità
  • Codice Fiscale
  • Tessera sanitaria

Cosa portare con sè
È consigliabile portare soltanto gli effetti personali strettamente necessari: spazzolino da denti, dentifricio, sapone, biancheria, vestaglia, pantofole, asciugamano.
È importante inoltre portare con sé tutta la documentazione clinica disponibile (che sarà restituita alla dimissione):

  • radiografie
  • TAC
  • RNM
  • referti di laboratorio cartelle cliniche relative ad altri ricoveri
  • cartelle o schede ambulatoriali
  • sintesi anamnestica rilasciata dal proprio medico di famiglia

Visite dei familiari
È consentito ricevere visite, a condizione che non siano d’ostacolo alle attività del personale e non arrechino disturbo al riposo degli altri degenti. Per tale motivo l’orario previsto è il seguente:
tutti i giorni dalle ore 13.00 alle ore 15.00 e dalle ore 19.00 alle ore 20.00, la Domenica e i giorni festivi dalle ore 13.00 alle ore 17.00 e dalle ore 19.00 alle ore 20.00
Per le visite in stanze dove sia presente più di un paziente è consentito l’accesso a non più di due persone per paziente.
Nel caso di pazienti ultrasessantacinquenni è consentita la presenza di un familiare o di un delegato della famiglia continuativamente durante la degenza, inoltre In casi particolari può essere consentita la presenza di un familiare al di fuori dell’orario di visita previo rilascio di un permesso scritto da parte del Responsabile Infermieristico dell’Unità Operativa.
Sconsigliamo le visite di bambini.
Per garantire la tranquillità degli ammalati è consigliabile che la durata della visita sia contenuta.
Si raccomanda di non fumare in quanto severamente vietato, sedere sui letti, di non parlare ad alta voce perché si potrebbe disturbare il vicino di letto.

Pasti
La dieta del paziente viene stabilita in base alla patologia riscontrata.
I pazienti possono tuttavia scegliere le vivande che preferiscono all'interno di menù personalizzati.
Sconsigliamo l’assunzione di altri cibi o bevande senza aver prima consultato il
personale medico.

Orario della somministrazione dei pasti:

  • Prima colazione ore 08.00
  • Pranzo ore 12.00
  • The ore 16.00
  • Cena ore 18.00
  • Camomilla ore 21.00

A chi rivolgersi durante il ricovero

  • Per informazioni sanitarie ci si può rivolgere al medico di reparto, secondo le indicazioni fornite nel reparto stesso.
  • Per ogni necessità interna al reparto (esigenze assistenziali, alberghiere, parrucchiere, ecc.) ci si può rivolgere alla capo sala.
  • Per i certificati di ricovero e dimissione ci si può rivolgere alla capo sala o infermiera.
  • Per la richiesta di copia cartella clinica è necessario accedere al CUP, Lei o un suo parente con delega e documento d’identità dopo la dimissione.
  • Tutti i giorni c/o le Unità Operative è possibile acquistare riviste e quotidiani.
  • Sono disponibili telefoni pubblici a scheda, negli atrii di tutti i reparti dell’Ospedale.
  • Al piano terra sono disponibili distributori di bevande calde o fredde e di snack.
  • La invitiamo a sottoporre alla Direzione Sanitaria ogni problema non risolto dall’unità operativa dove Lei è ricoverato.

Servizio religioso

  • la cappella è sita nel piano seminterrato, seguire segnaletica.
  • Ogni domenica S. Messa ore 9.00.
  • Il Cappellano visita giornalmente tutti i reparti.
  • È sempre possibile ricevere il rappresentante del proprio culto su richiesta alla capo sala.

Notizie dal mondo FERB Onlus

  • Una storia italiana di eccellenza in Europa – RECage

    L’avvio del progetto, all’interno del programma europeo Horizon 2020, che porterà alla scrittura del nuovo protocollo europeo per la cura della malattia di Alzheimer.

  • Progetto Europeo Alzheimer RECage

    Ferb Onlus all'interno del Programma Europeo Horizon 2020 si aggiudica, come coordinatore principale, il bando europeo sul progetto Alzheimer.

  • Ferb Onlus Trescore – Parkinson

    L’attività svolta da FERB presso l’Ospedale Sant’Isidoro di Trescore  per la cura del morbo di Parkinson.